Categories
flirthookup com fr italia

Non so chi sei: di sesso, Tinder e incontri occasionali

Non so chi sei: di sesso, Tinder e incontri occasionali

Calabrese dal 1989, Alessandra giustizia, scrive e si ribella senza…

Fare rete di emittenti e assillare gli schemi durante inizio ai quali non può succedere una domestica verso mixare un cerchio: al telefono per mezzo di le I’m Not A Blonde (But I’d Love To Be Blondie)

Diciamolo apertamente: nella nostra istituzione, una partner affinché parla di genitali è una ragazza da biasimare; di una cosicché ha rapporti occasionali c’è da fidarsi scarso; e una collaboratrice familiare giacché ammette di avere una persona sessuale attiva è una da cui risiedere alla larga.

E una fanciulla perchГ© disegna e racconta il sesso, i suoi rapporti occasionali e il garbare in quanto ne spostamento, maniera la consideriamo?

Cristina Portolano è un’illustratrice di origini napoletane in quanto nel proprio recente prodotto, Non so chi sei, ha raccontato singolo profilo di vitalità con cui è sgradevole non ritrovare una cosa di sé. In precedenza nel suo elenco autobiografico d’esordio, dal denominazione Quasi giovinetta, l’autrice aveva posto riguardo a pianta convenzione e luoghi comuni raccontando il proprio brano all’età adulta fra stereotipi di modo, vicissitudini quotidiane e gli anni Ottanta per contegno da campo. Sopra Non so chi sei, graphic novel pubblicato da Rizzoli Lizard, il tabù affinché l’autrice test ad deprimere è colui sul genitali fortuito vissuto da una donna di servizio.

Finale una vicenda d’amore potente, cosicché non smette di intrufolarsi con i ricordi provocando ansie e risvegli improvvisi, la protagonista di Non so chi sei decide di collocare una delle app di incontri ancora usate e conosciute degli ultimi tempi: Tinder. Il primo “match” – ovvero la inizialmente caso in mezzo a due persone interessate l’una all’altra – arriva appresso scarso e da ora ne nasce un ritrovo.